APIS India Onlus
Matrimonio di Miriam e Stephen

Matrimonio di Miriam e Stephen

Parole chiave: , , , , , ,

Un altro piccolo ma grande progetto portato a termine

In India per un povero non è facile sposarsi. Spesso ci sono le condizioni, ma non si ha il denaro sufficiente per poter avere una dote personale o per poter affrontare le spese che prevede il complesso e elaborato cerimoniale indiano. Così anche per Miriam che abbiamo conosciuto nell’ultimo viaggio Apis in Tamil Nadu effettuato prima della pandemia.

Miriam era stata accolta dalle suore salesiane di Dindigul presso la loro struttura religiosa ed era stata tolta dalla strada e dalla possibile tratta della prostituzione dopo la perdita del secondo genitore, la mamma. Sister Bernardine Lazar l’ha seguita come una figlia e protetta fin dai disegni anni all’interno della comunità delle Figlie di Maria Ausiliatrice.

Per coronare la gioia di una vita tornata al sorriso, allo studio e alla socialità mancava solo questa grande gioia, unica ma impossibile per chi non possiede nulla, neanche una famiglia. Potersi sposare!

Con generosità e slancio abbiamo avviato una colletta “informale” tra i viaggiatori Apis in India a cui si sono uniti amici. Un piccolo sforzo che ci ha dato grande felicità.

Ed ecco dopo l’attesa di due anni di pandemia coronarsi il sogno Miriam.

Ed ecco il messaggio WhatsApp inviato dalla nostra cara Sister Bernardine Lazar per farci partecipare a questo straordinario evento:

“Stephen e Miriam hanno la stessa età 26 anni. Si sono sposati a Chennai l’8 maggio alle 11:30 nella chiesa di San Giuseppe. Entrambi non hanno genitori. Miriam è stata allevata da noi e Stephen dalla sorella maggiore di sua madre. È stato un momento molto bello vedere tante suore presenti per il matrimonio. Per la santa messa Miriam era con il sari celeste e per il ricevimento indossava un vestito tradizionale chiamato lehanga. È nostro dovere indossare un altro sari o un vestito moderno. Gentilmente prega per Miriam e Stephen. Grazie agli amici APIS per il vostro generoso supporto e aiuto. Che Dio vi benedica e vi ricompensi.”

Sostieni l’Apis in tanti piccoli e grandi progetti. Aiutaci con il tuo 5×1000