Progetti

2014-2016 Una scuola per Nedungadu

Il villaggio di Nedungadu (distretto di Karaikal, provincia di Pondicherry) è circondato da tanti villaggi poveri, di contadini e pescatori, in maggioranza appartenenti alla casta più bassa.

La scuola pre-esistente (che va dal 1° al 10° std  – dai 5 ai 14 anni) era fatiscente e rischiava la chiusura da parte del governo.

Per questo l’APIS ha abbracciato il progetto che prevede la costruzione di un nuovo edificio con aule, laboratorio computer e servizi, per scuola elementare medie e superiori.

Il costo complessivo delle 10 aule a cura APIS e’ di 120.000 euro con un costo medio di ogni aula di 12.000 euro.

Grazie all’impegno di tutti il 1° maggio 2016 è stato finalmente raggiunto il grande obiettivo dell’inaugurazione del primo piano della struttura, che sarà pronto ad accogliere i primi bambini per l’inizio del prossimo anno scolastico.

Nel 2017 la struttura, seppur da terminare in alcune finiture, è entrata in funzione!

2017 – Nuovo edificio scolastico a Keela Eral

La scuola si trova in un villaggio molto povero che si chiama Bommaiyapuram, nel distretto di Tuticorin, in una area vasta dove vivono 881 persone.
La struttura che attualmente ospita la scuola è stata costruita nel 1981 e ha 36 anni.
Ora le mura presentano grandi crepe che sono state momentaneamente riempite col cemento.

Le travi e le strutture portanti del tetto sono composti da tronchi di alberi di palmyra che con gli anni mostrano evidenti segni di cedimento e deformazione, costituendo un grave pericolo per tutti i bambini e per lo staff. All’interno non esiste alcun divisorio per ripartire gli spazi di ciascuna classe e questo impedisce la creazione di un ambiente idoneo sia per insegnare che per apprendere. Tutti i bambini studiamo a terra su grandi stuoie con l’unico ausilio di lavagne dipinte sulle pareti e nessun mobilio scolastico, né cattedre, né banchi. L’impianto elettrico non è a norma e i cavi sono esposti in molti punti. Durante la stagione delle piogge le mura si impregnano d’acqua e l’impianto elettrico diventa ancora più pericoloso. L’intera struttura deve essere demolita quanto prima per ricostruirne una nuova, evitando in anticipo possibili catastrofi.

Costo previsto: 30.000€

A luglio 2017 sono stati inviati dall’APIS i primi 10.000€ dando così inizio ai lavori.

L’obiettivo che ci siamo dati è quello di completare il progetto entro l’autunno per consentire ai bambini della zona di non interrompere l’attività didattica 2017-2018.

Le foto ci sono state inviate da Blanca Asturiano e Matteo Guerrieri che durante la loro permanenza in Tamil Nadu hanno assistito alla prima piccola inaugurazione dei lavori ormai in stato avanzato.

Le lezioni di musica, dato che la vecchia scuola è stata demolita, si stanno svolgendo nella chiesa del villaggio adiacente alla nuova struttura in costruzione. I bambini sono una sessantina tra maschietti e femminucce